Magistero per catechisti

Corso per catechisti dell’ICFR ed educatori, guide dell’oratorio, sacerdoti on line.

Il calendario degli appuntamenti sarà:

Lunedì 11 ottobre ore 20.30 tema: “Dio si è fatto conoscere”

CATECHISTI ONLINE – 1^ PARTE
Dio si è fatto conoscere (DV 2)
Primo incontro, 11.X.2021

Preghiera iniziale
Quello che abbiamo veduto e udito, noi lo annunciamo


Dalla Prima Lettera di san Giovanni apostolo (1GV 1,1-5)

Quello che era da principio, quello che noi abbiamo udito, quello che abbiamo veduto con i nostri occhi, quello che contemplammo e che le nostre mani toccarono del Verbo della vita la vita infatti si manifestò, noi l’abbiamo veduta e di ciò diamo testimonianza e vi annunciamo la vita eterna, che era presso il Padre e che si manifestò a noi -, quello che abbiamo veduto e udito, noi lo annunciamo anche a voi, perché anche voi siate in comunione con noi. E la nostra comunione è con il Padre e con il Figlio suo, Gesù Cristo. Queste cose vi scriviamo, perché la nostra gioia sia piena. Questo è il messaggio che abbiamo udito da lui e che noi vi annunciamo: Dio è luce e in lui non c’è tenebra alcuna.
Come le Scritture sono un dono per la vita (DV 21)
La Chiesa ha sempre venerato le divine Scritture come ha fatto per il Corpo stesso di Cristo, non mancando mai, soprattutto nella sacra liturgia, di nutrirsi del pane di vita dalla mensa sia della parola di Dio che del Corpo di Cristo, e di porgerlo ai fedeli. Insieme con la sacra Tradizione, ha sempre considerato e considera le divine Scritture come la regola suprema della propria fede; esse infatti, ispirate come sono da Dio e redatte una volta per sempre, comunicano immutabilmente la parola di Dio stesso e fanno risuonare nelle parole dei profeti e degli apostoli la voce dello Spirito Santo. È necessario dunque che la predicazione ecclesiastica, come la stessa religione cristiana, sia nutrita e regolata dalla sacra Scrittura. Nei libri sacri, infatti, il Padre che è nei cieli viene con molta amorevolezza incontro ai suoi figli ed entra in conversazione con essi; nella parola di Dio poi è insita tanta efficacia e potenza, da essere sostegno e vigore della Chiesa, e per i figli della Chiesa la forza della loro fede, il nutrimento dell’anima, la sorgente pura e perenne della vita spirituale. Perciò si deve riferire per eccellenza alla sacra Scrittura ciò che è stato detto: «viva ed efficace è la parola di Dio» (Eb 4,12), «che ha il potere di edificare e dare l’eredità con tutti i santificati».


Preghiera di San Paolo VI

Gesù, tu sei il Cristo, Figlio del Dio vivo.

Tu sei il rivelatore del Dio invisibile,

il primogenito di ogni creatura, il fondamento di ogni cosa.

Tu sei il maestro dell’umanità. Tu sei il Redentore.

Tu sei nato, sei morto, sei risorto per noi.

Tu sei il centro della storia e del mondo.

Tu sei colui che ci conosce e ci ama.

Tu sei il compagno e l’amico della nostra vita.

Tu sei l’uomo del dolore e della speranza.

Tu sei colui che deve venire e che deve essere

un giorno il nostro giudice, e, noi speriamo, la nostra felicità.

[…] Gesù Cristo tu sei il principio e la fine; l’alfa e l’omega;

Tu sei il re del nuovo mondo. Tu sei il segreto della storia.

Tu sei la chiave dei nostri destini.

Tu sei il mediatore, il ponte fra la terra e il cielo.

Io voglio gridare: Gesù Cristo!

Voglio celebrarti, o Cristo. Tu sei il nostro salvatore.

Amen.

CATECHISMO ON LINE 2° INCONTRO Lunedì 18 ottobre ore 20.30 tema: “La storia, un popolo, un libro”

Possiate crescere verso la salvezza

Dalla Prima Lettera di san Pietro apostolo (1Pt 2,2-9)

Come bambini appena nati desiderate avidamente il genuino latte spirituale, grazie al quale voi possiate crescere verso la salvezza, se davvero avete gustato che buono è il Signore. Avvicinandovi a lui, pietra viva, rifiutata dagli uomini ma scelta e preziosa davanti a Dio, quali pietre vive siete costruiti anche voi come edificio spirituale, per un sacerdozio santo e per offrire sacrifici spirituali graditi a Dio, mediante Gesù Cristo. Si legge infatti nella Scrittura:

Ecco, io pongo in Sion

una pietra d’angolo, scelta, preziosa,

e chi crede in essa non resterà deluso.

Onore dunque a voi che credete; ma per quelli che non credono

la pietra che i costruttori hanno scartato

è diventata pietra d’angolo

e sasso d’inciampo, pietra di scandalo.

Essi v’inciampano perché non obbediscono alla Parola. A questo erano destinati. Voi invece siete stirpe eletta, sacerdozio regale, nazione santa, popolo che Dio si è acquistato perché proclami le opere ammirevoli di lui, che vi ha chiamato dalle tenebre alla sua luce meravigliosa.

Come le Scritture sono un dono per la vita (San Paolo VI, “Dialoghi e invocazioni a Dio”)

Nel Vangelo è detto che tu, Gesù, sei il Verbo, la parola fatta uomo.

Così tu puoi porre in risalto che noi possiamo godere della tua presenza anche prescindendo da ciò che ci manca: il contatto sensibile, la visione immediata nella conversazione umana.

Tu, Signore, ci dai e ci lasci la tua Parola. Questa tua Parola è un modo di presenza fra noi.

Essa dura, permane: “La mia Parola rimane in eterno”. Attraverso la comunicazione della Parola

passa il pensiero divino, passi tu, o Verbo, Figlio di Dio fatto uomo.

Tu, Signore, ti incarni dentro di noi quando noi accettiamo che la tua Parola venga a circolare nella nostra mente, nel nostro spirito, venga ad animare il nostro pensiero, a vivere dentro di noi.

Chi ti accoglie dice sì: io aderisco, obbedisco alla tua Parola, o Dio, e ad essa mi abbandono.

Preghiera di San Paolo VI

Fa’, o Signore,

che il tuo Spirito informi e trasformi la nostra vita,

e ci dia il gaudio della fratellanza sincera,

la virtù del generoso servizio, l’ansia dell’apostolato.

Fa’, o Signore,

che sempre più ardente e operoso diventi il nostro amore

verso tutti i fratelli in Cristo per collaborare sempre

più intensamente con loro nell’edificazione del Regno di Dio.

Fa’ ancora, o Signore,

che sappiamo meglio unire i nostri sforzi con tutti gli uomini di buona volontà,

per realizzare pienamente il bene dell’umanità nella verità,

nella libertà, nella giustizia e nell’amore.

Per te noi così ti preghiamo, o Cristo,

che col Padre e con lo Spirito Santo

vivi e regni, Dio, nei secoli eterni. Amen.

Lunedì 25 ottobre ore 20.30 tema: “Dal libro della vita”

Lunedì 8 novembre ore 20.30 tema: “Una chiesa in ascolto”

Clicca sul seguente link e scarica il pdf della scheda della serata

https://drive.google.com/file/d/11nP2k5gzAgZsftYsJDDca5eoLDDTJbed/view?usp=sharing