Raccolta di San Martino KM 0

“I poveri li avete sempre con voi”

La generosità dei Verolesi nei confronti della raccolta di san Martino è stata grande. Sono stati raccolti 1100 kg di generi alimentari che andranno a sostenere il progetto della diocesi di Brescia di seguito presentato. Grazie a tutti.

A sostegno del progetto della caritas diocesana. Raccolta viveri, il tuo dono vale doppio.

Il tuo aiuto darà un aiuto alimentare alle persone in difficoltà della nostra zona.

La caritas diocesana trasformerà il valore dei beni raccolti, in contributi a sostegno di progetti di assistenza sulla BALKAN ROUTE.

San Martino è cambiato! Con il povero divide il mantello, ma divide anche il pane!
La Raccolta di San Martino non raccoglierà più indumenti, vestiti e scarpe, ma generi alimentari.
Questo tempo ci chiede che la carità e la generosità delle nostre comunità possa sperimentarsi nel “dar da mangiare all’affamato”, sia questo vicino o lontano.
San Martino “km 0” si concentra, come prima cosa, sulle persone in difficoltà nelle nostre parrocchie e, grazie alla tua generosità, potremo donare aiuto anche a chi scappa dalla propria terra a causa della guerra e alle popolazioni che accolgono.

Si raccolgono SOLO GENERI ALIMENTARI: pasta, riso, pelati, legumi in scatola, olio, latte, zucchero, caffè, farina 00, carne e tonno i scatola, ecc… tutti beni a lunga conservazione.

NON si raccolgono INDUMENTI

PUNTO DI RACCOLTA: CARITAS DI VEROLANUOVA via Dante 5 (fianco alla basilica)

Sabato 13 novembre dalle ore 15.00 alle ore 19.00

Domenica 14 novembre dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00

IL PROGETTO – Finalità della raccolta viveri San Martino Km 0

BALKAN ROUTE: ASSISTENZA INVERNALE AI MIGRANTI NELLA BOSNIA E ERZEGOVINA OCCIDENTALE E ALLE POPOLAZIONI LOCALI

Una grave emergenza umanitaria, con gravi violazioni dei più importanti diritti umani, si è venuta a creare gli scorsi anni nei confronti dei migranti (circa 8.000) in transito in Bosnia e Erzegovina e dei cittadini di quella regione, in particolare nella regione di Bihac, Diocesi di Banja Luka (nord ovest del paese, nei pressi del confine con la Croazia).

Dopo un primo intervento emergenziale, Caritas Diocesana di Brescia ha individuato un progetto promosso dalla Caritas della Diocesi di Banja Luka, della durata di 6 mesi (1 ottobre 2021 – 31 marzo 2022) per un importo complessivo di circa 140.000 euro che prevede:
• Azioni in preparazione all’inverno 2021-22: acquisto di cibo, medicinali, sacchi a pelo, coperte e altro materiale per il campo profughi di Lipa e le zone limitrofe;
• Azioni a ricaduta strutturale 2021-2022: sostegno anche alla popolazione e all’economia locale (pacchi alimentari, legna da ardere, pagamento bollette, acquistato dalla cooperativa agricola Caritas della zona, per fornire il cibo al campo profughi).